Home Editoriale Diana Gaspari: l’ex stella del curling azzurro con un dottorato in economia

Diana Gaspari: l’ex stella del curling azzurro con un dottorato in economia

27
0
diana-gaspari-sport-star-magazine

Raccontare la storia di Diana Gaspari vuol dire non abbandonare mai le valli ampezzane.
Nata a San Candido in una domenica di maggio del 1984, Diana ha sempre avuto Cortina d’Ampezzo come faro della sua esistenza, la sua famiglia che tanto l’ha sostenuta durante il suo percorso da atleta e di donna e il curling, la sua grande passione.
Il suo esordio risale al 2001 quando entra nella formazione della Nazionale assoluta con la quale partecipa a undici mondiali, undici europei e ai XX Giochi Olimpici invernali di Torino 2006. In totale Diana vanta 310 presenze in azzurro, di cui 239 con la Nazionale assoluta. Diana Gaspari è la giocatrice di curling con il maggior numero di partite disputate con la Nazionale maggiore, oggi allena la Nazionale juniores maschile, è skip della squadra azzurra e ha portato avanti, parallelamente, anche la dual career, laureandosi all’Università di Padova in Economia e Management, e aggiungendo alla laurea un dottorato sempre in Economia e Management.
Oggi Diana, oltre a esercitare l’attività di dottore commercialista a Cortina d’Ampezzo, è commentatore per discovery+ e ha una visione privilegiata di quello che sta accadendo a Pechino, soprattutto alla luce delle prime vittorie di Stefania Constantini e Amos Mosaner, impegnati nel round robin del doppio misto di curling, che hanno debuttato con un doppio successo il 3 febbraio contro Stati Uniti (8-4) e Svizzera (8-7 all’extra end).

La dual career secondo Diana Gaspari: una vita tra sport e studio
Ho iniziato con la Nazionale quando avevo 17 anni. Fino a quando sono stata alle superiori sono riuscita a conciliare la gestione degli allenamenti e la scuola, poi con l’Università è stata dura. Studiare a Padova voleva dire spostarmi in macchina perché farlo con il treno avrebbe voluto dire impiegare tantissimo tempo: mi concentravo fino al giovedì a Padova con l’Università poi tornavo su a Cortina, mi allenavo, nel weekend c’erano i tornei, spesso all’estero e poi ricominciavo da capo per tutto l’inverno. Comunque sono stati anni molto belli anche se caratterizzati dal sacrificio. Spesso in trasferta, quando avevamo la serata libera, io ero in camera a studiare.

diana-gaspari-sport-star-magazine-intervista

Non avrei mai abbandonato gli studi per lo sport.
Mi sono sempre posta la domanda: “Quando finirò di essere un’atleta cosa faccio? Non voglio adattarmi a lavori che non mi piacerebbero.” Allora, pur con grandi sacrifici, ho sempre investito nell’istruzione e accanto a me ho avuto la presenza fondamentale dei miei genitori che mi hanno sempre sostenuta. Ai miei ragazzi dico: “Se volete si riesce a fare tutto”. Ci si alza alle 6 di mattina, ci si allena, si studia. Se c’è la volontà si riesce a fare tutto. Nei 19 giorni delle Olimpiadi Invernali di Pechino 2022, il pubblico di discovery+ potrà fare affidamento su un team italiano di oltre 40 esperti. Alle storiche voci conosciute dagli appassionati di sport invernali si affiancheranno tantissimi ex atleti come Diana che ha deciso di raccontare la sua esperienza in discovery+ e di vivere, con un pizzico di sana invidia, un’avventura che le restituirà, per tutti i 19 giorni di Olimpiade, una grande gioia!

Diana commenterà le gare del Curling assieme a:
Dario Puppo
Guido Monaco
Michele Pedrotti
Alessandro Zisa
Marco Lorenzi