Home Le notizie
 Uefa, Milan deferito alla Camera Arbitrale per il Fair Play Finanziario

Uefa, Milan deferito alla Camera Arbitrale per il Fair Play Finanziario

283
0
milan

La Camera di Investigazione dell’Organo UEFA di Controllo Finanziario dei Club (CFCB) ha comunicato la decisione di deferire il caso AC Milan alla Camera Arbitrale CFCB poiché il club non è riuscito a rispettare il requisito di pareggio di bilancio nel corrente periodo di osservazione determinato nella stagione 2018/19 e riguardante gli esercizi conclusisi nel 2016, 2017 e 2018. La UEFA non rilascerà altri commenti al riguardo fino a una decisione da parte della Camera Arbitrale CFCB“.

Un messaggio singolo, un comunicato ufficiale al quale non saranno aggiunti altri dettagli, almeno per il momento. La UEFA ha così deferito il Milan per non aver rispettato il Fair Play Finanziario. Secondo quanto appreso, infatti, sembra che la società rossonera abbia chiuso l’esercizio 2017-2018 con una perdita netta a livello consolidato di 126 milioni di euro. Un aumento pari a 53 milioni rispetto ai 73 milioni in rosso relativi all’anno precedente.

Nel bilancio del gruppo Milan, pare che il peggioramento sia il risultato di maggiori ammortamenti e svalutazione dei diritti alle prestazioni dei calciatori per 49,3 milioni. A questi si aggiungerebbero costi per il personale tesserato pari a 13,2 milioni e altri oneri finanziari per 16,4 milioni (dato estrapolato da Calcio e Finanza). Per quanto riguarda i ricavi, invece, la chiusura del fatturato nel periodo 2017-2018 è stata di 255,8 milioni di euro.

La decisione della Uefa arriva in un periodo molto delicato per la squadra di Gattuso che, in attesa della decisione da parte della Camera Arbitrale, dovrà continuare il proprio percorso in campionato, nella speranza di chiudere la stagione conquistando un posto in Champions League.