Home Curiosità Dai campi alle tavole, lo sport si ricicla

Dai campi alle tavole, lo sport si ricicla

312
0
baseball Sportstar Magazine

L’ex giocatore di baseball giapponese Hyogoo Uratani e la sua iniziativa di trasformare le mazze dismesse in bastoncini per sushi.

Siamo cresciuti con il baseball nel cuore, quando da piccoli guardavamo i cartoni animati e immaginavamo quale sport accattivante fosse quello che ti porta a conquistare basi, a vincere coi fuori campo.
Il baseball, si sa, è lo sport più praticato dai ragazzini nipponici e porta con sé un fascino particolare.
Oggi, poi, lo è ancora di più, dopo che l’ex battitore Hyogoo Uratani, amministratore delegato dell’antica fabbrica Hyozaemon – che produce bastoncini alimentari – ha pensato di riciclare le vecchie mazze da baseball dismesse, trasformandole in hashi ovvero i bastoncini per il sushi, un’idea arrivata d’accordo con l’amico ed ex giocatore professionista Taiyo Minatoya.
Realizzate in legno di frassino Aodamo maturo di 50 anni, le mazze sono pregiate e, nell’ottica di rispettare l’ambiente e di salvaguardare il pianeta, è nata l’iniziativa che ha coinvolto 12 squadre, per un totale di 10mila mazze a stagione.
Vengono chiamate kattobashi, una parola che sarebbe un mix tra hashi (il termine giapponese per definire i bastoncini da sushi) e una delle canzoncine che i tifosi eseguono durante la partita allo stadio, il cui significato è all’incirca “batti forte”.
Sui bastoncini da sushi, sono impressi i loghi delle squadre e oggi, grazie a questa iniziativa, sono stati piantati oltre 10.000 nuovi alberi di frassino Aodamo.