Home Le notizie
 Lewis Cook: un esordio da circa 19mila euro

Lewis Cook: un esordio da circa 19mila euro

103
0

Una giornata speciale, ma non solo per lui. Lewis Cook, brillante centrocampista inglese del Bournemouth, ricorderà a lungo la partita del 27 marzo tra Inghilterra e Italia a Wembley. Non solo perchè è coincisa con il suo esordio nella nazionale inglese, ma perchè il nonno del calciatore è riuscito a vincere quasi 19 mila euro grazie a quel match.

Nel lontano 2014, il nonno di Cook, Trevor Burlingham, fiducioso e pienamente convinto delle potenzialità di suo nipote, decise di puntare la somma di 500 sterline (poco più di 570 euro) sull’esordio del nipote, prima dei 26 anni, con la nazionale maggiore dei Tre Leoni. Allora la scommessa era quotata 33 a 1 dalla William Hill di Tadcaster, nel North Yorkshire. Una quota abbastanza alta data dal fatto che Lewis Cook era solo un diciottenne ai margini della prima squadra del Leeds United.

Dopo quattro anni di attesa, però, in casa Cook-Burlingham è arrivato il momento dei festeggiamenti. Al minuto 71 dell’amichevole contro l’Italia, il ct dell’Inghilterra Gareth Southgate ha fatto esordire il centrocampista del Bournemouth, a coronamento della sua lunga trafila in tutte le nazionali giovanili inglesi, dall’Under 16 alla nazionale maggiore, passando per la nazionale Under 20 con la quale ha vinto il mondiale nel 2017.

È così il giorno dopo il nonno di Cook ha potuto riscuotere la bella cifra di 17 mila sterline, corrispondenti a circa 19 mila euro.

Ma questo non è l’unico caso famoso che ha permesso ai familiari di un calciatore di scommettere e di vincere grazie alle sue qualità. Un espisodio simile è accaduto a Wayne Rooney, attuale attaccante dell’Everton ed ex capitano e bomber del Manchester United. Nel 1998, il golden boy del calcio inglese aveva solo 12 anni e lo zio materno decise di puntare ben 250 sterline sulla partecipazione del ragazzo ai Mondiali di calcio 2006 con la casacca dell’Inghilterra. Rooney entrò in campo contro Trinidad e Tobago per la gioia dello zio che vinse ben 50 mila sterline.

Nel 2006 Eddie Kirkland, padre dell’ex portiere del Liverpool Chris, vinse 10 mila sterline dopo che l’estremo difensore scese in campo con la nazionale allenata dal ct Steve McClaren contro la Grecia.

Ancora più assurda, invece, fu la scommessa del nonno di Harry Wilson, fatta quando il giocatore aveva soli 2 anni. 50 sterline sul suo debutto con la maglia della nazionale gallese, pagata 250 volte nel 2013 dopo l’esordio contro il Belgio nella sfida di qualificazione mondiale.